Testata Nuovo TG Nazionale | Registrazione Trib.Lucca R.G.3651/2020 | Direttore Resp. Gianluca Rosucci


id 256.49

152

Guerra Russia- Ucraina: la neutralità indiana che fa imbestialire Biden

India-USA, “così vicini e così lontani”. E’ la fotografia perfetta di un rapporto tormentato tra Washington e il Governo di New Delhi. Distanze nate non di certo ieri o l’altro ieri, ma che la storia ci ha raccontato nel corso degli anni. Indipendente dal 1947, culturalmente parlando l’India è stata da sempre anti-Occidentale. Mai e poi mai il Governo locale si sarebbe fatto schiacciare dai “diktat” della Casa Bianca. Durante la Guerra Fredda, le autorità indiane hanno sempre “strizzato” l’occhio all’Unione Sovietica, quest’ultima ritenuta in grado di mettersi in una posizione di mezzo tra Stati Uniti e la temutissima Cina. Quella Cina con la quale il popolo indiano ha avuto brutti e violenti scontri sulle cime dell’Himalaya per questioni legate ai confini, ma alla quale sta cercando di aprire anche per volere di Pechino che vorrebbe vedere l’innalzamento di un “muro” anti-USA. Oggi, considerato il grande conflitto tra Ucraina e Russia, che tanto preoccupa Unione Europea e resto dell’Occidente, verrebbe da chiedersi qual è la posizione del Governo presieduto da Narendra Modi? Anche su questo punto, già si conoscono le posizioni indiane: prima l’astensione dal voto che ha sancito la posizione da intraprendere contro Putin e a difesa del popolo ucraino; in secondo luogo, astensione anche dal voto che ha deciso l’esclusione di Mosca dal Consiglio per i diritti umani. Le motivazioni che spiegano questo atteggiamento sono evidenti: l’India riceve dalla Russia gli armamenti, a cominciare dal sistema anti-missilistico S-400, si è resa disponibile a pagare il petrolio in rubli e ha importato gli idrocarburi siberiani. L’atteggiamento indiano, apparentemente neutrale di fronte al conflitto russo-ucraino, al tempo stesso ostile a quanto vorrebbe l’America, crea non poco imbarazzo all’interno del “Quadrilateral Security Dialogue (QSD)”. Quest’ultimo, è il patto sulla sicurezza al quale hanno aderito i principali Paesi strategici dell’area Pacifico: Australia, Giappone, India appunto, e gli Stati Uniti. Più di un mese e mezzo fa, il Segretario di Stato USA- Tony Blinken, ha sbattuto i pugni invitando il Governo di New Delhi a prendere una posizione in merito. Da Narendra Modi, però, non sembrano esserci segnali di un cambio di rotta.

30-05-2022 21:58 | India

NTN è per tutti

Tante novità in arrivo: Nuovi servizi oltre a giochi singoli e a squadre, premi in palio da vincere, supporto multi lingue, dirette televisive e molto altro ancora.

Scarica ora la App per Android o iOS ed entra nel nuovo network di Nuova TV Nazionale.

Nuova TV Nazionale


Copyright © Nuova TV Nazionale srl 2022 | P.IVA 02580620462 | Made by J.M.