Visualizzazioni 66

“Shine”: l’ironico, controverso e discusso Jeff Koons “irrompe” e sorprende Firenze

“Ironico, controverso, e discusso”. Questi, i tre aggettivi per definire Jeff Koons. Una delle figure più importanti e criticate dell’arte contemporanea. La sua mostra, Shine, inaugurata il 02 ottobre scorso a Palazzo Strozzi, Firenze, e in esposizione fino al 30 gennaio, ci presenta le più celebri opere di un artista che, dalla metà degli anni settanta a oggi, ha rivoluzionato il sistema dell’arte internazionale. Shine ospita prestiti provenienti dalle più importanti collezioni e dai maggiori musei internazionali, proponendo come originale chiave di lettura dell’arte di Koons il concetto di Shine ossia lucentezza inteso come gioco di ambiguità tra splendore e bagliore, essere e apparire. Protagoniste sono opere che raccontano oltre 40 anni di carriera: Koons trova nell’idea di lucentezza un principio chiave delle sue innovative sculture e installazioni che mirano a mettere in discussione il nostro rapporto con la realtà ma anche il concetto stesso di opera d’arte. Per Koons il significato del termine Shine è qualcosa che va oltre una mera idea di decorazione o abbellimento e diviene elemento intrinseco della sua arte. Dotate di una proprietà riflettente, le sue opere accrescono la nostra percezione metafisica del tempo e dello spazio, della superficie e della profondità, della materialità e dell'immateriale. Koons realizza opere che hanno suscitato un ampio dibattito critico e innescato polemiche, ottenendo però allo stesso tempo un successo straordinario. La sua arte unisce pop, concettuale e postmoderno dimostrando come l'opera d'arte agisca quale metafora più ampia della società e della comunità. “Shine” by Jeff Koons Palazzo Strozzi- Firenze (FI) Durata mostra: 02 ottobre 2021- 30 gennaio 2022 La mostra è a cura di Arturo Galansino e Joachim Pissarro

Servizio caricato il 11-01-2022 da Firenze (FI)

Realizzato da Marco Chinicò

Sei interessato ad acquistare questo servizio? Contattaci

Chiudi

Pronti per giocare?

Car